Mozambico

La perla dell’Oceano Indiano

Affacciato sull’Oceano Indiano, il Mozambico si estende per oltre 2.500 km lungo la costa orientale dell’Africa Australe e confina con Tanzania, Malawi, Zambia, Zimbabwe, Sudafrica e Swaziland. Dopo 15 anni di guerra civile il Paese ha intrapreso un lento percorso di ricostruzione e oggi si sta affermando come una delle destinazioni di mare più ambite del mondo. Lungo la costa lagune di acqua dolce e foreste di mangrovie si alternano a lunghe spiagge costeggiate di palme.

Due parchi nazionali marini, che tutelano gli arcipelaghi di Bazaruto e delle Quirimbas, proteggono le barriere coralline e la straordinaria fauna sottomarina, che include migliaia di specie tra cui il dugongo e lo squalo balena. Qui si trovano anche alcuni dei siti per immersioni più belli del mondo. Se la costa e le isole del Mozambico sono meravigliosamente incontaminati e aperti al turismo, l’entroterra porta ancora i segni della guerra e resta una destinazione per pochi. In particolare riserve naturali come il Gorongosa National Park e la Niassa Game Reserve sono state duramente colpite da anni di conflitti e bracconaggio. Progetti di conservazione e reintroduzione della fauna sono attualmente in corso per riportare queste aree al loro splendore. Colonia portoghese per quasi cinquecento anni, il Mozambico è anche una meta di interesse storico e culturale con chiese, fortini e avamposti costruiti a partire dal XVI secolo. Da non perdere gli antichi edifici coloniali di Ibo Island, nell’Arcipelago delle Quirimbas, e della meravigliosa Ilha de Moçambique. Il Mozambico è una destinazione di mare unica, colorata e vibrante, dove il relax non è fine a se stesso, ma si nutre della cultura del luogo ed è illuminato dai sorrisi della gente.

Luoghi e meraviglie

plus less

Arcipelago delle Quirimbas

L’Arcipelago delle Quirimbas è formato da 12 isole maggiori e da 20 atolli corallini che si snodano per circa 200 km lungo la costa nord del Mozambico. Mentre molte delle sue isole sono disabitate, l'Isola di Ibo è incredibilmente ricca di storia, con edifici e fortificazioni che risalgono al XVI secolo. Di fronte all'isola si trova anche una delle più grandi paludi di mangrovie del mondo. Istituito nel 2002, il Quirimbas National Park tutela le foreste costiere, le incredibili barriere coralline e il ricco ecosistema sottomarino della costa e delle isole meridionali dell’arcipelago.

Arcipelago di Bazaruto

Situato di fronte a Vilanculos lungo la costa sud del Mozambico, l’Arcipelago di Bazaruto è formato da cinque isole principali: Bazaruto, Benguerra, Magaruque, Santa Carolina e Bangué. Tutte si trovano sotto la tutela del Bazaruto National Park, creato nel 1971 su più di 1.400 km² per proteggere il dugongo, le tartarughe marine e il loro habitat naturale. Bazaruto e Benguerra, le isole più grandi, sono formate da gigantesche dune di sabbia e costeggiate di spiagge bianche, mentre le acque azzurre dell'oceano brulicano di coralli e pesci variopinti.

Il Lago Niassa e la Niassa National Reserve

Scoperto da Livingstone più di 150 anni fa, il Lago Niassa o Malawi è il terzo per superficie in Africa con 550 km di lunghezza e 75 km di larghezza. Le acque cristalline del lago lambiscono spiagge di sabbia dorata e grandi rocce levigate, ed ospitano più di 1.000 specie di pesci ciclidi. Con i suoi 42.000 km² la Niassa National Reserve è la più grande del Mozambico e protegge circa 12.000 elefanti, più di 200 licaoni e diverse altre specie di mammiferi. I campi all’interno della riserva sono stati recentemente chiusi al pubblico, per cui non è possibile visitarla.

Ilha de Moçambique

Ilha de Moçambique è una piccola isola ricca di fascino di fronte alla costa nord del Mozambico. In origine insediamento Bantu e poi avamposto commerciale arabo, dal XVI secolo divenne uno dei principali porti portoghesi, utilizzato per scambiare oro, spezie e schiavi con l'Asia e l'Europa. Oggi le tracce del suo passato sono ancora ben visibili nei decadenti edifici coloniali, dichiarati Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Tra questi la Cappella di Nossa Senhora de Baluarte, costruita nel 1552 e considerata il più antico edificio europeo in Africa Australe.